Missione 65 – Open Arms

La Missione 65 dura 21 interminabili giorni. 163 persone tratte in salvo durante 3 diverse operazioni di soccorso, sono costrette ad attendere di poter sbarcare in un porto sicuro senza un apparente motivo. Uomini, donne e bambini, in condizioni fisiche e psicologiche precarie e bisognosi di cure immediate, devono affrontare un’attesa sfinente che ci costringe a chiedere e a ottenere ben 40 evacuazioni: 24 persone vengono evacuate per problemi di salute fisici e psicologici e 16 in qualità di parenti-accompagnatori. 27 ragazzi che viaggiano da soli poi, vengono fatti sbarcare grazie a un provvedimento del Tribunale per i minori di Palermo.

Durante gli ultimi due giorni di questa difficilissima missione, 13 persone si gettano in mare e vengono recuperate dai nostri soccorritori in collaborazione con la Guardia Costiera italiana.

Sarà il Procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio a disporre lo sbarco delle persone a bordo e ad aprire un’inchiesta, prima contro ignoti, poi contro l’allora Ministro degli Interni Matteo Salvini, per sequestro di persona e abuso di atti di ufficio.

Il Recap dettagliato della Missione 65 di Open Arms.

>PDF Recap Mission 65
>PDF Recap Mission 65 (ENG)
>PDF Recap Mission 65 (ESP)