Missione 79, terminato il trasferimento dei 265 naufraghi – CS 05/01/21

Terminato questa notte il trasferimento di tutti i 265 naufraghi a bordo della nostra nave, la Open Arms, dopo una difficile operazione di trasbordo in condizioni meteo avverse.

Leggi l’intero Recap della Missione 79 >>>
IN ITALIANO>Mission 79_ITA
IN SPAGNOLO>Mission 79_ESP
IN INGLESE>Mission 79_ENG
All’interno del Recap troverai il resoconto ora per ora della Missione 

Dopo aver raggiunto Porto Empedocle ieri mattina, 4 gennaio 2021, come indicato dalla autorità italiane, la nostra nave, la Open Arms con a  bordo personale di Emergency, ha atteso in rada lo svolgimento delle operazioni di prassi, prima di poter effettuare il trasferimento delle persone soccorse.

Dopo l’arrivo dei medici di Croce Rossa Italiana che hanno effettuato i tamponi anti Covid, si è proceduto al trasferimento su motovedette della Guardia Costiera italiana dei 51 minori non accompagnati presenti a bordo.

Il sopraggiungere del buio e le condizioni meteo avverse hanno complicato le operazioni e solo a notte inoltrata è stato possibile completare il trasferimento di tutte le persone rimaste sul ponte, trasportate con le nostre due Rhib sulla nave quarantena Rhapsody, nel frattempo rientrata in porto.

Il nostro equipaggio trascorrerà ora la quarantena in un punto di fonda, come comunicato dalle autorità competenti.

Siamo felici che le persone soccorse durante la Missione 79 possano ricevere ora le cure e le tutele a cui hanno diritto, ricordiamo però che proprio durante questa missione, 160 sono state le persone intercettate dalla cosiddetta guardia costiera libica e riportate indietro e che 13 persone risultano ancora disperse.

L’Europa che prova a raggiungere chi fugge dalla violenza è quella democratica dei diritti e dell’eguaglianza, è quell’Europa che continuiamo a difendere.

>>> guarda delle immagini girate a bordo